Pordenone, lì sabato 18 novembre 2017 - 05:50
scrivimi

ti trovi qui: Home PageMaterialiElena Cattaneo
Elena Cattaneo




   04/10/2015 - OGM, fermiamo l'inganno anti-scientifico ( www.repubblica.it )

   31/05/2015 - OGM e scelte di Governo trasparenti ( www.repubblica.it )

   31/05/2015 - Meglio una bella mela cisgenica ( www.ilsole24ore.com )

   31/05/2015 - Menti immuni al progresso ( www.ilsole24ore.com )

   29/04/2015 - Bluf OGM: arrivano a tonnellate ( http://www.ilfattoquotidiano.it )

   04/10/2014 - Vietare gli Ogm è un grave danno ( www.repubblica.it )

   03/10/2014 - Vandana Shiva. Io, spina nel fianco degli Ogm ( www.repubblica.it )

   06/07/2014 - No al Medioevo sulla ricerca Ogm ( www.ilsole24ore.com )

   04/07/2014 - Lettere al direttore ( www.lastampa.it )






   04/10/2015 - OGM, fermiamo l'inganno anti-scientifico

   Elena Cattaneo, docente all’Università statale di Milano e senatrice a vita, ha
   inviato ieri a Repubblica in risposta alle richieste del ministro Martina all’Europa
   di escludere di coltivare tutti gli OGM autorizzati a livello europeo sull’intero
   territorio nazionale.

   NIENTE di nuovo sul fronte Ogm. Due giorni fa l’Italia ha notificato alla Commissione
   europea la volontà di escludere il nostro territorio dalla coltivazione degli Ogm autorizzati
   dall’Unione. C’è poco da gioire. Ecco perché. Da 15 anni chi governa asseconda sulle
   biotecnologie agricole un inganno mediatico antiscientifico con scelte contraddittorie.
   Mentre si autorizzava senza dirlo l’importazione di 50 tipi diversi di piante Ogm, si impediva
   di coltivare il mais Ogm giudicato su basi scientifiche sicuro per ambiente e salute. In Italia
   il mais (non-Ogm) è attaccato da parassiti e la sua resa è crollata.
   NEL 2004 eravamo autosufficienti, oggi ne importiamo quasi il 60% (anche mais Ogm).
   Miliardi sprecati. Questa è “la politica” che decide. Sul fatto che i nostri animali sono
   alimentati con mangimi Ogm acquistati all’estero (l’85% della soia, quasi tutta Ogm) tutti tacciono.
   L’attuale governo poteva adottare una nuova clausola europea per non importare più
   mangimi Ogm. Invece no.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   03/07/2015 - OGM e scelte di Governo trasparenti - Elena Cattaneo

   In un Paese democratico il governo detta le scelte politiche, a partire da quelle
   economiche e, nel caso in questione, stabilisce la politica agricola e alimentare.
   Ma se non può portare dati e statistiche a sostegno delle sue scelte fa eccezione
   agli articoli 9 e 33 della Costituzione. Il divieto alla ricerca pubblica su piante
   geneticamente migliorate non è che questo. Ilgoverno, se vuole, racconti di motivi
   di supremo interesse per la sicurezza nazionale, ma non cambi discorso per non guardare
   i problemi, dopo che politiche agricole scellerate hanno causato un deficit della nostra
   bilancia agroalimentare pari a 4-6 miliardi ogni anno, da 20 anni.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   31/05/2015 - Meglio una bella mela cisgenica - Antonio Pascale

   Gentili lettori, nelle successive venti righe vorrei sottoporvi una questione.
   La mela subisce l'attacco di un fungo la Venturia inaequalis, responsabile
   di una malattia molto temuta, la ticchiolatura. Per far fronte al fungo
   i melicoltori sono costretti a fare molti trattamenti. Anche se la
   chimica ha fatto passi da gigante - e, voglio dire, non c'è paragone
   tra i primi agrofarmaci ad alta tossicità e i nuovi a bassa tossicità -
   non sentite il contrasto tra le meravigliose vallate alpine e i
   trattamenti chimici?

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   31/05/2015 - Menti immuni al progresso - Gilberto Corbellini

   Gli OGM come stamina? Parrebbe di si, se si ascolta l'audizione presso la
   Commissione Sanità del senato di Marcello Buiatti, già genetista e dispensatore
   di luoghi comuni, allusioni e vittimismi in materia di biotecnologie. Alcune
   tesi che sostiene lo accomunano a Vannoni sullo stretto piano dei ragionamenti:
   come quando spiega che la "biologia meccanica" fondata sul DNA è sbagliata
   perchè i viventi sono sistemi di reti interconnesse, e quindi è impossibile
   prevedere gli effetti delle modificazioni.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   30/04/2015 - Bluf OGM: arrivano a tonnellate, ma è vietato coltivarli

   L’UE vuole consentire agli Stati di fermare le colture. L’Italia l’ha già fatto
   ma ne importa per 2,7 miliardi. Senza si fermerebbero gli allevamenti. Il tema
   dell’uso di Organismi geneticamente modificati (OGM) nella produzione alimentare
   è dibattuto sia sul piano scientifico che etico ed ecologico. Ma c’è anche l’aspetto
   economico. “Il nostro Paese importa ogni anno 4 milioni di tonnellate di soia OGM
   e alcune delle nostre eccellenze alimentari, come prosciutti o formaggi, vengono
   prodotte da animali nutriti con mangimi Ogni importati – spiega Elena Cattaneo,
   senatrice a vita, accademica e docente di Farmacologia all’Università di Milano;
   l’Italia vieta di coltivare OGM, ma non di importarli e consumarli, seppur indirettamente.
   Mi chiedo quindi che fine fanno i timori sui paventati rischi che, peraltro, non trovano
   riscontro in 15 anni di prove e pubblicazioni scientifiche”. L’Europa importa 46 tipologie
   di OGM, autorizzate e nessuno ha mai sollevato problemi. Anzi. Nei giorni scorsi la Commissione
   europea ha proposto di autorizzazione altri 19 tipi di OGM.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   04/10/2014 - Vietare gli Ogm è un grave danno - www.repubblica.it

   È OPPORTUNO e salutare, anche in funzione delle sfide che vengono dalla grave crisi
   economica del Paese, che si torni a parlare in dettaglio e con pacatezza di Ogm,
   tema controverso e vissuto a mio giudizio troppo emotivamente. È un fatto nuovo e
   che mi dà speranza. Nel corso di un recente convegno organizzato a Mantova da
   Confagricoltura di Lombardia e Veneto si sono discusse le ragioni che impediscono
   di fare in Italia ciò che la Spagna fa con vantaggi per ambiente ed economia:
   coltivare (anche) mais migliorato con le biotecnologie.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   03/10/2014 - Vandana Shiva. Io, spina nel fianco degli Ogm - www.repubblica.it

   "CATTIVO giornalismo, affermazioni disoneste, un tentativo sistematico di distorcere la
   realtà". In questa intervista passa al contrattacco Vandana Shiva, la leader indiana del
   vasto movimento mondiale contro gli organismi geneticamente modificati (Ogm).
   Da New York è esplosa "l'affaire Vandana Shiva" con una risonanza internazionale. Seeds of
   Doubt ( i semi del dubbio), s'intitola l'ampio reportage che le ha dedicato il giornalista
   scientifico Michael Specter sul magazine New Yorker.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   06/07/2014 - No al Medioevo sulla ricerca Ogm - www.ilsole24ore.com

   L'intervento della scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo sul Sole 24 Ore di domenica sul
   rogo degli organismi geneticamente modificati (Ogm) riapre il dibattito su un tema che vede l'Italia
   in difficoltà e ritardo rispetto al mondo avanzato. Vanno distinti due problemi: quello della
   commercializzazione e della produzione di Ogm e quello della ricerca. Su entrambi i punti l'Italia
   ha da tempo fatto scelte secche. Ha deciso di non permettere la commercializzazione e coltivazione
   di varietà Ogm, partendo dal presupposto che la straordinaria immagine dei prodotti alimentari
   italiani nel mondo possa essere "contaminata" o "danneggiata" se accostata al biotech. Nello stesso
   tempo da 14 anni è tassativamente vietata in Italia la sperimentazione in campo Ogm.

   ... leggi tutto l'articolo [ link ]






   04/07/2014 - Lettere al direttore - www.lastampa.it

   Ho ricevuto questa lunga lettera di un gruppo di scienziati italiani sul tema degli Ogm,
   la ospito volentieri perché da tempo ho la sensazione che la voce degli scienziati faccia
   grande fatica a farsi sentire e a trovare spazio in Italia. Siamo un Paese in cui tutto ciò
   che è emozionale e critico verso la medicina e la scienza - certamente non sempre a torto -
   trova grande risalto sui mezzi di informazione e nel dibattito pubblico, mentre ciò che è figlio
   della ricerca e di anni di studio viene guardato con sospetto. Un atteggiamento che sta facendo
   grandi danni all’Italia, alla sua crescita e alla sua credibilità.

   Mario Calbresi

   Caro Direttore, in vari interventi recenti, la collega e senatrice a vita Elena Cattaneo ha
   sottolineato che le coltivazioni OGM non sono più rischiose di quelle non-OGM o biologiche
   e ha affermato che il cosiddetto «principio di precauzione» vada abbandonato, lasciando via
   libera alla coltivazione delle colture OGM autorizzate dall’Unione Europea e alle sperimentazioni
   in campo per scopi di ricerca, che finora, nel nostro Paese, sono bloccate. Come ricercatori
   pubblici che operano in questo settore, concordiamo con Elena Cattaneo: oltre 15 anni di
   coltivazione e consumo di piante OGM in oltre 25 Paesi non hanno dimostrato rischi sostanziali
   per la salute dell’uomo e per l’ambiente.

   ... leggi tutta la lettera [ link ]